Home

La nostra attività
Presentazione

Parchi, giardini e relativa impiantistica
Tetti verdi e giardini pensili
Forestazione urbana
Ingegneria naturalistica
VTA - Valutazione della stabilità delle piante
Fotografia e grafica
Contatti
Links
English version
 

 

 

 

         
   

 Tra le attività di prevenzione del dissesto e sistemazione e recupero del territorio si stanno diffondendo sempre più le tecniche di Ingegneria Naturalistica .
Questa disciplina prevede l'utilizzo del materiale vegetale vivo e del legname come materiale da costruzione, in abbinamento in taluni casi con materiali inerti come pietrame e massi, terra, legname, ferro e acciaio, fibre vegetali e sintetiche
L'eventuale impiego del cemento deve essere limitato allo stretto indispensabile e comunque in modo tale da non impedire lo sviluppo del materiale vegetale: infatti fondamentale è favorire e permettere la diffusione dell'apparato radicale al fine di consolidare e rinforzare il terreno con l'intreccio delle radici.
Spesso le tecniche di Ingegneria Naturalistica rappresentano la soluzione ottimale in molti interventi, per il conseguimento dei seguenti obbiettivi:

·        
creazione o ricostituzione di un ambiente naturale degradato attraverso l'impiego    della vegetazione locale;
·        
sistemazione idrogeologica e consolidamento del territorio;
·        
recupero ambientale e inserimento paesaggistico di luoghi e infrastrutture.
Le tecniche adottate consentono il più delle volte di utilizzare, almeno in parte, il materiale rinvenuto in sito, riducendo quindi i costi di realizzazione.

In questo tipo di attività possiamo fornire supporto totale, dalla progettazione (compresi i calcoli strutturali) alla direzione dei lavori.